luigi de giovanni

Visualizzazione post con etichetta suttalecapannedeluripa. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta suttalecapannedeluripa. Mostra tutti i post

giovedì 7 dicembre 2017

MU.VE Museo di Arte Moderna Modigliana Personale di LUIGI DE GIOVANNI

MU.VE Museo di Arte Moderna Modigliana















MU.VE
Museo di Arte Moderna
Modigliana

Inclusione con l’Arte

Stimolati dal clima spirituale del Natale
che ci apprestiamo a festeggiare, a Modigliana (FC), mercoledì 6 dicembre 2017,
nel salone <<Don G.Bossetti>> del Circolo Anspi <<IL
CENTRO>>,
alle ore 20,30 ci sarà la presentazione della
mostra <<Inclusione con l’Arte>> promossa dalla Coop. Kara
Bobowski. La serata proseguirà con la conferenza: <<Il
Bell’Annuncio>> Riflessioni su Bibbia e Arte tenuta dal Prof. Giovanni
Gardini vicedirettore del Museo Diocesano di Faenza – Modigliana.
Più attività per parlare di un unico tema
riguardante la bellezza della spiritualità intrinseca nelle cose del creato e
dell’ingegno, tangibile nel percorso di inclusione che
termina con una
mostra molto significativa sotto il profilo umano e sociale  in quanto fa emergere lo specialistico e
affettuoso lavoro con  gli ospiti della Coop. Kara Bobowski, nonché la professionalità degli artisti che con umanità,
affettività e donazione hanno guidato la realizzazione dei lavori dei ragazzi
capaci di produrre opere molto interessanti e di donare calore umano privo di
filtri.
Alle ore 21.30, presso i locali parrocchiali
del MU.VE - Museo di Arte Moderna - si inaugurerà la mostra personale di Luigi
De Giovanni che presenta opere riconducibili ai suoi paesaggi dell’anima.
L’artista racconta percorsi tortuosi che si esaltano nella bellezza struggente
degli argentei ulivi che trovando spazio fra i sassosi scorci del Salento sino
a caratterizzarlo e a dargli quella spiritualità tipica della luce
mediterranea. L’istintività che porta a cogliere l’essenza delle cose si
trasforma in pennellate secche e spontanee che seguono le linee sino a cogliere
la vibratilità della luce che nell’attimo rende la realtà. Luigi De Giovanni
con la sua pittura fa un canto alla natura, esaltandone gli scorci in un
concento di colori e nei contrasti a volte bruschi che sfumano in poetici toni
sino a trovare il mare che riverbera luci d’inusitata bellezza o diradamenti di
armonie cromatiche che danno  spazio
all’immaginazione. Le opere in mostra parlano di una terra arsa, scolpita dal
vento e dalle intemperie; dove gli ulivi contorti e nodosi raccontano la
struggente bellezza del luogo e la sofferenza dei contadini che da sempre li
hanno curati con amore sino a farli assumere le forme che incantano oggi.
Pennellate veloci e incisive sono la trascrizione dei discorsi che De Giovanni
fa con la natura sino a ritrovare l’Humus che l’ha nutrito e che gli fa
percepire la spiritualità dei luoghi da lui amati e indagati. Dalle campagne
arrivano i fiori spontanei delle composizioni floreali, che nella loro
splendente e multicolore bellezza ripercorrono la caducità e la poesia della
vita sino a diventare una riflessione con la spiritualità e il mistero del
discorso fatto con i colori che, nel procinto del Natale, rendono il bello per
ricondurre alla temporaneità delle cose del mondo: all’importanza dell’essere
piuttosto che dell’apparire. Le opere presenti in mostra al MU.VE sono state
create dall’artista in un crescendo emozionale che racconta lo spirito che
alberga nei paesaggi salentini. 
Federica Murgia
Dicembre 2017  





-->



































martedì 27 giugno 2017

1° PREMIO EX AEQUO AUDREY TRAINI - LUIGI DE GIOVANNI

1° PREMIO EX AEQUO AUDREY TRAINI - LUIGI DE GIOVANNI

Mentana in Florence: una mostra - un
premio – una mostra
Galleria Della Tartaruga, via Sistina 85/A a Roma.
Tel & Fax +39 06 6788956
La mostra, sarà inaugurata Mercoledì 5 Luglio alle ore
18:00, è la seconda fase di “Mentana in Florence” tenutasi a Firenze nella
galleria Mentana nel mese di ottobre 2016. Resterà aperta al pubblico fino al
14 Luglio.
La galleria Mentana di Firenze, nel mese di ottobre 2016,
nei due spazi composti da galleria e spazio culturale, ha organizzato una
mostra premio dedicata ad artisti emergenti e intitolata “Mentana in Florence.
La mostra, che ha avuto grandissimo successo,
ha dato al pubblico la
possibilità di apprezzare i lavori di artisti provenienti da diverse parti del
mondo,
si è
caratterizzata per l’allestimento impeccabile che ha esaltato l’alto livello
delle opere esposte. Una commissione, formata da critici e storici dell’arte,
dopo aver esaminato le opere ha assegnato i premi:
Spazio galleria
Sezione Pittura 1° Premio ex aequo  Audrey Traini - Luigi De Giovanni
Sezione Fotografia 1° Premio ex aequo Vincenzo Cara -
Ghenadie Popic
Spazio Culturale
Sezione Scultura
1°Premio Felice Spera
Sezione Pittura 1° Premio Bianca Vivarelli
Segnalazioni speciali ad Annalisa Carta, Francesca Coli,
Roberta Tresoldi.
I sopraelencati Artisti saranno in Mostra presso La Galleria
Della Tartaruga, in via Sistina 85/A a Roma.
Audrey Traini, Nata a Toronto,
Canada nel 1964. Audrey Traini ha ricevuto una intensa formazione che spazia da
Computer Graphics e Design alle Belle Arti. Nelle sue opere scopriamo
un’unicità che illumina e soddisfa soggetti tanto differenti che includono, la
tradizione fiabesca, come pure la cultura contemporanea rappresentata in
modo originale nei suoi lavori. Audrey ha praticato per molti anni Belle
Arti e Computer Graphics applicate al mondo del commercio e pubblicità poi si
avvia in un nuovo cammino con la sua grande
passione  ed amore che é la sua arte pittorica.
Luigi De
Giovanni (1950 Specchia, LE). Sin dalla più tenera età esegue disegni e
acquerelli seguito dalla madre. Si diploma all’Istituto d’Arte di Poggiardo e all’Accademia
delle Belle Arti di Roma, dove è allievo del maestro Avanessian, frequenta il
Corso Libero del Nudo. Dal 1970 dipinge tecniche miste usando materiali di scarto
e “rifiuti” (segatura, trucioli metallici, pezzi di gomma, carta e tessuti e
performance con lancio di uova), collage, soggetti ispirati alla natura nelle
vibrazioni di luce. Nel 1988 inizia il rapporto con la Galleria “Mentana” di
Firenze che lo presenta in Italia e all’estero.
Vincenzo Cara
nato e cresciuto a Cagliari, si è appassionato fin da piccolo  alla
fotografia, completando il suo percorso di studi artistici presso prestigiosa
scuola fotografica “Fine Art” di Cagliari. Il suo percorso lo ha portato ad una
continua crescita verso il perfezionamento del  suo stile personale,
sempre più importante in un ambito artistico come quello fotografico.
Ghenadie Popic  artista moldavo (1982), studia all’Accademia
di Belle Arti Firenze dove ha conseguito il Master in Arti Visive e la laurea
al corso biennale di Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi. La sua
formazione artistica è iniziata in Moldavia (Liceo di Arti Visive Igor Vieru e
Collegio di Arti Visive A. Plamadeala) ed è proseguita a Bucarest
all’Università Nazionale d’Arte, dove ha conseguito la laurea in Arti
Figurative e Decorative nel 2005. Ha lavorato come assistente tecnico alla
didattica al L.A.B.A (Libera Accademia di Belle Arti) di Firenze.
Felice Spera nasce a Marigliano (
Na) il 25.01.1971, da sempre appassionato di scultura viene ammesso nel 1993
all’Accademia delle Belle Arti di Napoli dove si diploma con il massimo dei
voti nel 1998. Ancora giovanissimo viene chiamato ad insegnare Scultura Lignea
presso la Scuola di Alta Formazione Restauro “Maria Teresa Caiazzo” in Salerno.
Diverse opere dell’Artista trovano collocazione in varie Chiese campane.
L’artista Bianca Vivarelli vive e
lavora a Firenze e le sue opere si trovano in permanenza presso la Galleria
Mentana di Firenze. Come per un segreto permesso accordatole, l’artista ha
il dono di scendere nell’anima della natura, cogliendone la bellezza ciclica ed
il suo continuo rigenerarsi. La sua sapienza cromatica poi, reifica l’emozione
e crea l’opera che gioiosa, in una danza di colore, nelle prime fioriture
primaverili o nei campi di girasoli…
Anna Lisa Carta è nata a Cagliari
nel 1963 e a Cagliari vive e lavora nel suo studio di via Università n°
14. Innamorata del disegno e della pittura sin dall’infanzia durante la
quale ha potuto prendere lezioni di disegno dalla maestra Gabriella Carta. Nel
1989 ha avuto la fortuna di frequentare lo Studio d’Arte della Maestra
fiorentina di scuola macchiaiola Anita Poldrugovaz Cencetti,
Francesca Coli. Le sue opere sono
silenziose atmosfere metafisiche, senza spazio e tempo, depurate dai tumulti
effimeri della vita accolgono le riflessioni e le emozioni della pittrice,
poetessa e stilista di moda.Dotata di grande quando riservata sensibilità
l'artista fiorentina da tempo ha intrapreso un caparbio percorso estetico dalle
originali caratteristiche e dagli inaspettati risultati simbolici più che
formalistici.
Roberta
Tresoldi
Nata a Solesino il 5 gennaio 1947. Residente ad Arquà
Petrarca, via Fontanelle 4. Diplomata ragioniera. Ha fatto studi universitari
presso le facoltà di magistero di Padova in Pedagogia e Didattica, di
professione fa l’imprenditrice ma vanta un’esperienza decennale come pittrice e
ceramista con esposizione e mostre personale presso lo studio d'arte in Arquà
Petrarca nonché Mentana di Firenze.
Lo staff della galleria Mentana ringrazia e si congratula
con gli Artisti Premiati.
Art Director, Giovanna Laura Adreani

Galleria Della Tartaruga, via Sistina 85/A a Roma.
Tel & Fax +39 06 6788956
Orario estivo Estivo
Mattina. 10:00
- 13:00
Pomeriggio. 17:00 - 20:00

Galleria d’Arte Mentana
P.zza Mentana 2/3r - 50122 (Fi) -
Tel. 055.211985
www.galleriamentana.it - galleriamentana@galleriamentana.it


giovedì 30 marzo 2017

Le personali in collettiva


GALLERIA D’ARTE MENTANA  
P.zza Mentana 2/3r - 50122 (Fi)
Tel. +39.055.211985
www.galleriamentana.it 
galleriamentana@galleriamentana.it
Presenta:
Le personali in collettiva


Le mostre saranno occasione di dialogo fra artisti di diversa età e formazione, in uno scenario d’eccezione qual è quello della galleria Mentana.

A cura di, Art Director, Giovanna Laura Adreani   
Opening: Sabato 15 aprile 2017 ore 18.00
La mostra resterà aperta al pubblico fino al 29 aprile 2017

Artisti in mostra:


Paolo Solei
Perlita Ferri
Yvette Van Den Boogaard
Silvio Bonomo
Giuseppe Allegrucci
Maurizio Bassi

Galleria D’arte Mentana
Orari
11 :00 -13:00 / 16:00 -19:30, Domenica e Lunedì chiuso



martedì 14 marzo 2017

Le vie dell'arte



Galleria d’Arte Mentana
P.zza Mentana 2/3r – 50122 (Fi)
Tel 39 055211985, +39 055211985 (fax)
galleriamentana@galleriamentana.it
www.galleriamentana.it presenta:
Le vie dell’arte
Rassegna Internazionale di Arti Visive Contemporanee e personale di Derken
Artisti in mostra:
Carlos Pun, Mariana Maja, Gian Paolo Talani, Mirja Nuutinen, Jason Jeffers, Vicencia Gonsales

Sala A
Mostra personale del giovane artista
Derken
Un evento d’incontro di artisti internazionali caratterizzato da un dialogo fra culture e mondi diversi.
Vernissage: sabato 25 Marzo 2017 ore 18.00
La mostra e resterà aperta al pubblico sino al 12 aprile 2017
Sarà visitabile:
Orari 10 :00 -13:00 / 16:00 -19:30,
Domenica e Lunedì su appuntamento
(gli orari possono variare, verificare sempre via telefono)
A cura di, Art Director, Giovanna Laura Adreani
Genere: pittura.



lunedì 6 marzo 2017

Kikuko Uda

Galleria d’Arte Mentana
P.zza Mentana 2/3r - 50122 (Fi) - Tel. 055.211985 
www.galleriamentana.it - galleriamentana@galleriamentana.it

vernissage: 8 marzo 2017. ore 18:00
curatori: Giovanna Laura Adreani
autori: Kikuko Uda
note: L'artista Kikuko vive e lavora a Tokyo in Giappone, il suo lavoro è rappresentato in Italia dalla Galleria Mentana di Firenze.
genere: arte contemporanea, presentazione, incontro - conferenza, serata - evento, personale

L'artista Kikuko Uda vive e lavora a Kyoto in Giappone. Influenzata sia dalla tradizione pittorica giapponese, che ha appreso da giovanissima presso lo studio d'arte della sua famiglia, sia dai suoi viaggi in Europa, ha sviluppato una tecnica mista che unisce queste due culture.
orario: 11 :00 -13:00 / 16:00 -19:30, Domenica e Lunedì mattina chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: ingresso libero
vernissage: 8 marzo 2017. ore 18:00
curatori: Giovanna Laura Adreani
autori: Kikuko Uda
note: L'artista Kikuko vive e lavora a Tokyo in Giappone, il suo lavoro è rappresentato in Italia dalla Galleria Mentana di Firenze.
genere: arte contemporanea, presentazione, incontro - conferenza, serata - evento, personale
Mostra Personale  
Ki KuKo
Kikuko UDA I was born in Kyoto, Japan. My 
grandfather was a Japanese style art painter and my 
father as well.
I was drawing the pictures in their atelier every day, 
deciding that I had to become an artist painter at 
infancy. In fact, I enjoyed oil painting since I was a grade-
schooler.
afterwards, I studied at the art university and I art 
worked hard in Japan. However, I wanted to see other 
worlds, so I went to Paris. I lived in Paris and Kyoto, I art 
worked in Paris.
I visited europe and I understood how wonderful both europe and Japan are. Finally,     
I was able to find an original mixing technique of Western and Japanese painting.
I would like to gaze at nature with a gentle feeling increasingly from now on, and 
continue to learn and draw more and more.
I was born in Kyoto.
Kyoto seika University Fine art Graduated.
I have lived in Paris France.
I live in Kyoto Japan now.
I am pleased to announce my art works in tokyo etc. Japan, Paris France and Florence Italy.
I have exhibited exhibitions in tokyo etc. Japan, salon d’automne Paris France.
I exhibite Florence Biennale Italy 2009, 2011, 2013, 2015.
Florence Biennale Italy 2009 : I won 5th award by art Works on Paper.
I have the solo exhibition in tokyo etc. Japan and Paris France.

lunedì 27 febbraio 2017

Otto Marzo


Galleria d’Arte Mentana
P.zza Mentana 2/3r - 50122 (Fi) - Tel. 055.211985
www.galleriamentana.it - galleriamentana@galleriamentana.it
Presenta:
“Otto marzo”
Mostra collettiva
Opening: Mercoledì 8 marzo alle ore 18:00
A cura di, Art Director, Giovanna Laura Adreani
Sino al 22 marzo 2017
La galleria Mentana di Firenze presenta un’interessantissima mostra che, indagando il racconto del lavoro femminile nell’arte, racconta le geografie di un mondo interiore e di un impegno che nel tempo e nella storia dell’arte spesso è stato trascurato. Le artiste invitate hanno prodotto delle opere che potessero dare una chiara idea della loro consapevolezza dell’essere donna interprete della propria specificità stilistica sino a descrivere il mondo al femminile, influenzato dai ricordi atavici della sofferenza e della sopportazione: poesia e dramma del raccontare la vita.
Questa esposizione è un viaggio nello specifico modo del loro esprimersi che, di solito, trova origine nell’Io o nella particolarità di ciascun singolo mondo.
Le donne, che appaiono quasi misteriose nel modo in cui affrontano la vita e vivono i sentimenti, hanno aspetti magici che consentono loro di fare le cose con amore e passionalità: come avviene con la loro arte che, nelle opere in mostra, raggiunge livelli molto elevati. In questa esposizione si vivono, infatti, atmosfere che riportano a volontà e capacità tecniche straordinarie e affascinanti.
Nelle opere che rappresentano queste artiste, spesso anche mogli e madri, c’è il mondo femminile caratterizzato da una particolare sensibilità che si evidenzia nelle armonie di linee che inseguono le emozioni e la percezione del mondo circostante. Questa volta nella galleria c’è il racconto di artiste che vivono l’arte con amore e professionalità. Narrazioni di donne capaci di superare tutti i condizionamenti grazie al loro valore, che è maggiormente apprezzabile perché espressione di nobili aspetti artistici non disgiunti da sacrificio e volontà di fare. Le opere in questa mostra parlano di consapevolezza e autostima, di volontà di affermazione per esprimere la ricchezza variegata di realtà e sensibilità che guidano le donne nell’arte e nella vita.

ARTISTE PRESENTI IN MOSTRA:
ANNIE GHERI
FRANCESCA COLI
ANGELA AUDIBERT BELTRAMO
BIANCA VIVARELLI
IDA COPPINI
ANNA CECCHETTI
MARGARET KARAPETIAN
MICHELA GORETTI
OLGA MATTIOLI
DUHITA SAMAIYAR
SERENELLA CHIMIENTI
PAOLA NERI
EMILIA MANIACI
AUDREY TRAINI
XIMENA CARRAMINANA
FRANCESCA GUETTA
ALENA APPEL
MARGHERITA BIONDI

Sarà occasione per festeggiare insieme questo particolare giorno.
E’gradita la partecipazione del pubblico maschile.

Orari:
11 :00 -13:00 / 16:00 -19:30, Domenica e Lunedì su appuntamento





venerdì 17 febbraio 2017

IL PAESE DELLA ROSA PEONIA di Federica Murgia



IL PAESE DELLA ROSA PEONIA di Federica Murgia

Sante Le Muse – agriturismo,
Strada comunale Salve Morciano n°. 3 - Tel. 342 7911059,
Con Michela Santoro e la sua Libreria Idrusa di Alessano
Il venerdì a Sante Le Muse profuma di buoni libri accompagnati da un calice di ottimo vino, taralli e frisoccoli.”Aperitivo letterario”
MISTICANZE trame di parole, radici e gusto.
Si parte venerdì 17 febbraio alle ore 19.00, Sante Le Muse – agriturismo, con:
“IL PAESE DELLA ROSA PEONIA” di Federica Murgia – Raggio Verde Ed.
Si proseguirà con: Alessandro Romano, Simona Cleopazzo, Matteo Greco.
Federica Murgia con il libro “Il paese della rosa peonia”, fa un percorso della memoria che la porta a rivivere uno spaccato del mondo contadino sardo, dove le tradizioni, che ancora resistono come buone pratiche su cui si innerva un forte senso della comunità, sono un valore da conservare e tramandare. Nei quattro racconti introdotti da una breve presentazione dei protagonisti il paesaggio, in primis, descritto con amore e nostalgia del tempo, è parte del ricordo non solo individuale ma collettiva e diventa un tassello unico e insostituibile. Il paese della rosa peonia - o come si dice in sardo Sa 'idda de s'orrosa ' e padenti’ non è solo il luogo geografico racchiuso tra il Gennargentu e il greto del Flumendosa, territorio dalla bellezza straordinaria con un patrimonio naturalistico tale da aver dato vita al primo Ecomuseo della Sardegna, è soprattutto una dimensione dell’anima dove l’amore per la famiglia include quello per la propria terra compresi gli esseri vegetali e animali che lo popolano. Lì il lavoro agropastorale, tramandato di padre in figlio, è la preghiera più bella che si possa recitare perciò la fatica nei campi e nei pascoli non è vissuta come un sacrificio bensì come un dono che rende felici e liberi.
“Racconti di un mondo arcaico, lontano, del buon tempo antico, intrisi di fascino, di gioia di vivere e di spensieratezza: il mondo dei bambini. – si legge nella prefazione del genealogista Pino Ledda. Accanto a questo mondo, però, esiste il mondo dei grandi fatto di sofferenze, di privazioni, d’invidia e di cattiveria. Due mondi paralleli che Federica è riuscita a coniugare e a rappresentare magistralmente offrendoci uno spaccato di purezza che diventa, però, messaggio ed ammonimento e ci obbliga ad un duro esercizio di retrospezione”.
L’Autore
Federica Murgia è nata a Seulo, nella Barbagia, un paese della provincia di Cagliari situato nel pendio del monte Perdedu che fa parte del massiccio del Gennargentu.
Lì ha vissuto l’infanzia e parte dell’adolescenza. Successivamente si trasferisce a Cagliari dove tuttora risiede nel quartiere di Villanova anche se trascorre lunghi periodi a Seulo e a Specchia (Lecce).
Insegna,si no al 2010, nelle scuole secondarie di primo grado come docente di Educazione Tecnica e, dopo la specializzazione, come docente di Sostegno.
Appassionata e curiosa dell’arte scrive per artisti, italiani e stranieri, che espongono nella galleria d’arte “Mentana” di Firenze o in altri spazi pubblici o privati.
É ideatrice del sito: www.murmurofart.comdove confluisce la sua passione per l’arte e per la natura.